giovedì 22 settembre 2016

Polpette di Orzo e Carciofi

L'idea di queste polpette è nata dalla necessità di preparare un secondo senza uova , da fare nel giro di pochissimo tempo, ma proprio poco.....ommmmm ce la posso fare.....ommmm......

Come sempre mi sono avvalsa dell'aiuto prezioso, e per me indispensabile, dei miei aiutanti di cucina, vale a dire il microonde e il bimby.

INGREDIENTI:
-300 gr di orzo
-200 gr di carciofi sott'olio
-650 ml di acqua
-provola affumicata 100 gr
-formaggio emmenthal 100 gr
-1/2 cipollina bianca
-100 ml di vino bianco
-30 ml di olio di oliva
-sale e pepe q.b.
-farina di mais per impanare



Versare l'orzo nella base della vaporiera e cuocere in microonde funzione vapore 6, 30 minuti
(regolarsi comunque in base alla tipologia di orzo usato). 
 
 
 
Tritare la provola e metterla da parte. 
Sgocciolare i carciofi dall'olio.
 
 
 
Tritare il prezzemolo 5 secondi velocità 8 e mettere da parte.
 
 
 
Tritare i formaggi  5 secondi velocità 8 e mettere da parte. 
 
 
  
 
Inserire la cipolla nel boccale e tritare 4 secondi velocità 5.
Cuocere 3 minuti / 120°/ velocita 1( per il modello tm 31 cuocere 3 minuti-temperatura varoma).
Aggiungere i carciofi e il vino e cuocere 3 minuti/100° velocita antiorario-rimescolamento. 
 
 
 
 
 
Unire all'orzo il contenuto del boccale, il prezzemolo, il formaggio tritato, il pepe e il sale ed amalgamare bene tutti gli ingredienti.
 
 
 
 
A questo punto formare delicatamente le polpette, bagnandosi di volta in volta le mani con acqua, poiche l'impasto tende a sbriciolarsi.
Mettere la farina di mais in una ciotola e impanare le polpette.
Sistemarle nel piatto Crisp foderato con carta forno, e cuocere le polpette  10 min funzione crisp da un lato e 5 minuti funzione Crisp dall'altro, avendo cura di girarle delicatamente.
 
  
  
 
 
 
 
 
 
 


domenica 4 settembre 2016

Polpette di Fagioli Borlotti

Occhi che guardano ma non vedono, orecchie che sentono ma non odono.
Il mondo ne è pieno di questa vita automatica, indifferente alla vita vera che esplode intorno....
Intanto queste polpette sono proprio quello che sono: per quanto si cerchi non troveremo né carne né uova.



Per la cottura ho preferito utilizzare la cottura in microonde -funzione Crisp, ma nulla vieta di friggerle o cuocerle al forno.


INGREDIENTI:
-240 gr di borlotti in scatola (peso netto)
-150 gr di pane secco senza glutine (in alternativa pangrattato con o senza glutine)
-qualche pomodoro secco
-uno spicchio di cipolla
-un cucchiaio di pesto al basilico, oppure foglie di basilico fresco
-un cucchiai di olio di oliva
-qualche foglia di menta
-NO SALE



Tritare il pane secco con il pomodoro 8 sec. velocità 7.
 
  
 


Tritare tutti gli ingredienti 8/10 secondi velocità 7.
Trasferire il composto in ciotola, coprire e porre in abbattitore per 30 minuti in
 modalità positiva, oppure un 'ora in frigo.
 


 
  
 
 
Ungere le mani, formare le polpette e cuocere in microonde 10 minuti funzione crisp,
 su piatto crisp foderato con carta forno .

 
 
 
 
 
 
 
 

martedì 23 agosto 2016

Moussaka di melenzane senza carne

 Che buone le melenzane, in qualunque modo le si facciano.
 La moussakà non l'avevo mai fatta, ma non mi andava di usare la carne, così appena ho trovato questa ricetta in un libricino di cucina passo a passo non mi sono persa d'animo, né di stomaco.
 
 
La sua preparazione prevede vari tipi di cottura, infatti ho utilizzato fornelli, microonde e forno.
 Ma non vi spaventate. Infatti grazie alle varie combinazioni di cottura dei singoli elementi non ci è voluto molto a prepararla : fatta in doppia dose e congelata la seconda teglia, ho risolto il problema di una prossima cena . 
 
Ingredienti -Dose per circa 6 porzioni:
  • melenzane 2 kg
  • olio di oliva qb
  • passata di pomodoro 1 l
  • una cipolla media
  •  ricotta 250 gr
  • 60 gr di formaggio emmenthal tagliato a filetti
  • parmigiano grattato 100 gr
  • sale, pepe, noce moscata, origano, prezzemolo tritato
 
 
Per la besciamella:
  •   500 gr di latte p.s.
  • 50 gr di farina
  • 30 gr di burro
  • noce moscata e sale Q.b.
 
Tagliare le melenzane a fette con l'aiuto di una mandolina. In un contenitore mettere olio di oliva, sale, origano e con un pennello in silicone spennellare le melenzane da entrambi i lati.
Due i metodi di cottura che ho utilizzato contemporaneamente per velocizzare la preparazione.
  1. -Cottura al microonde funzione crisp= dopo averle spennellate di olio da entrambi i lati, adagiare le melenzane in un tegame adatto per la cottura al microonde funzione crisp e cuocere 4 minuti per lato (N.B. metodo suggerito da Francesco del blog La cucina degli angeli).
  2. -Cottura in padella antiaderente e coperchio magico= dopo averle spennellate di olio da entrambi i lati, adagiare le melenzane nella padella antiaderente, incoperchiare e cuocere 4 min. circa per lato su fuoco medio.
Queste sono le melenzane cotte al microonde....... 
 
 
 
...e queste le melenzane cotte in padella con coperchio.
 

Man mano che cuociono abbatterle in positivo oppure farle raffreddare e metterle in frigo.




Preparare la besciamella:  mettere tutti gli ingredienti nel boccale e cuocere 7 min. 90° vel. 4.
Al termine aggiungere un pizzico di noce moscata e  amalgamare 20 sec vel. 4.
Travasare in ciotola ed abbattere in positivo, oppure far raffreddare bene, coprendo la besciamella con della pellicola o una bustina di plastica per alimenti ( servirà ad evitare la formazione della pellicola superficiale).
Riprendere la besciamella ormai fredda , aggiungere la ricotta, l'emmenthal, il prezzemolo, il pepe, un pizzico di noce moscata ed amalgamare il tutto.
Riporre in frigo.

 

 

 Preparare il sugo: In un contenitore adatto per la cottura al microonde mettere circa 30 ml di olio di oliva e la cipolla tagliata a pezzetti, incoperchiare e cuocere in microonde 2 minuti 650 watt.
Aggiungere la passata, il sale e il pepe e cuocere   a recipiente coperto per 20 minuti a 650 Watt, mescolando a metà cottura.



 
 
Comporre la moussakà: adagiare le melanzane sul fondo, ricoprire con il sugo di pomodoro e spolverare con il parmigiano grattato; ripetere fino ad esaurimento degli ingredienti.
Ricoprire l'ultimo strato con il composto di besciamella e ricotta e parmigiano in superficie.
Cuocere in forno statico a circa 200° fino a doratura.

 
  
 
 
La fetta.
 

giovedì 18 agosto 2016

Formaggio vegetale di Anacardi

Prosegue la serie del "qui non si butta nulla".....to be continued.......




La ricetta è dello chef Martino Beria con qualche mia variazione, ad es non ho utilizzato il lievito alimentare.


INGREDIENTI:
-avanzi degli anacardi utilizzati per preparare il Latte di Anacardi (circa 200 gr)
-sale e pepe q.b.
-succo di mezzo limone
-erba cipollina e basilico



Mettere gli avanzi di anacardi in un frullatore insieme agli altri ingredienti.
Frullare il tutto fino a ottenere un composto ben amalgamato.
Mettere il formaggio in una formina, o ciotolina e abbattere per un'ora in modalità positiva.
Conservare in frigo

 
 
 
 

Latte di Anacardi

I latti vegetali sono bevande dal colore simile al latte , preparati con ingredienti vegetali (noci, nocciole, mandorle, cocco, amaranto sesamo, avena, soia, riso ecc) e acqua.
Essi rappresentano una  valida alternativa non solo contro le intolleranze al latte vaccino, ma anche quando si decide di seguire una dieta vegetariana/vegana.


 
La ricetta è dello Chef Martino Beria.
 

 

INGREDIENTI PER UN LITRO DI LATTE
-200 gr di anacardi non salati
-acqua per l'ammollo q.b.
-1 litro di acqua per estrarre il latte
 
 
  Mettere in ammollo gli anacardi in acqua per circa 4 ore.
   Scolare gli anacardi, eliminando l’acqua di ammollo.
 
 
 
 
 


Alternare nell’estrattore gli anacardi con il litro di acqua pulita.
Effettuare una seconda passata introducendo gli avanzi e alternandoli
con un pò di latte di anacardi.
 
 
 
 
 
Mettere il latte di Anacardi in abbattitore, in abbattimento positivo per circa un 'ora, poi conservare in frigo in recipiente di vetro;
 in alternativa porre il recipiente subito in frigo.
N.B.:Agitare prima dell'uso.
 
 
 
 
N.B.: con gli avanzi del latte ho preparato questo Formaggio vegetale di Anacardi 

 
 
 
 
 
 
 


sabato 13 agosto 2016

Ghiaccioli di Ananas e Pesca con Estrattore

Alle volte basta poco: uno sguardo indifferente, parole non profferite, attese, gesti monotoni e automatici......Si basta davvero poco a sentirsi inadeguati, estranei, soli.
Ma l'ho detto basta poco.
Che poi è molto.
Basta poco a riconciliarsi con la vita: una motivazione forte, profonda, per risalire il fondo e ricominciare il cammino.


Come pure basta poco a fare dissetanti ghiaccioli con l'aiuto dell'estrattore, un aiutante di cucina che utilizzo ormai da tempo per fare tanti succhi, comprese le passate di pomodoro, ma questa ve la racconto un'altra volta.


Ingredienti per 600 ml di succo e  dieci stampini per ghiaccioli da 60 ml:
- due pesche mature
-una confezione di ananas in scatola (peso netto sgocciolato 340 gr)
- il liquido di conservazione dell'ananas
-50 ml di acqua



Lavare e sbucciare le pesche; tagliare a pezzetti l'ananas.

 
 
Azionare l'estrattore e introdurre la frutta in modo alternato.
 
  
Recuperare le fibre e metterle di nuovo nell'estrattore.
 
  
 
Aggiungere il liquido di conservazione dell'ananas, poi aggiungere i 50ml di acqua.
 
 
 
  
Versare il succo estratto negli stampini, poi abbattere in modalità negativa per 2 h, oppure mettere in freezer.
 
  
 
Ed ecco i nostri ghiaccioli di puro succo di frutta, senza zuccheri aggiunti, a parte il liquido di conservazione dell'ananas.
 
 
 
 
  
Vi starete chiedendo che fine hanno fatto le fibre della frutta estratta...eccole sono finite nella
Le fibre sono state aggiunte dopo aver frullato il cocomero, insieme a 20 ml di limoncello.......per la serie" Non si butta via nulla!"